Celebrare la nascita con un regalo: l’ABC per chi non ha figli

State per diventare “zii”: vostra sorella, cugina, migliore amica sta per avere un bambino e voi non vedete l’ora di ricoprire il bebè di affetto e regali ma non sapete da che parte cominciare.

Niente paura, leggete e riuscirete a fare una figura eccellente.

Potreste scegliere di essere gli zii sempre sul pezzo che regalano al piccolo il primo iPad ma, se accettate un consiglio, lasciate perdere. Immaginare com’è la vita con un bambino e vivere con un bambino sono due cose completamente diverse: tutti prima di diventare genitori hanno regalato ai bambini degli amici alcune cose che se le avessero ricevute una volta nati i propri figli sarebbero finite nello scaffale più remoto del garage (non l’iPad, di quello avrebbero fatto sicuramente uso mamma o papà!).

Un buon punto di partenza è non pensare al bambino come un individuo isolato, ma cercare un regalo che possa inserirsi felicemente nelle abitudini di tutta la famiglia. Se il bambino che sta per nascere non è il primo figlio, ad esempio, tenete in considerazione che molto probabilmente la casa in cui vivrà è già adatta alle sue necessità, equipaggiata con tutto il necessario per le attività quotidiane e che sarebbe un’ottima idea fare un piccolo dono anche al fratello o la sorella maggiore, per rendere questo momento ancora più speciale coinvolgendoli a pieno. La nostre Tilla Baby Box dedicate all'arrivo di un fratellino o di una sorellina sono ideate esattamente con questa intenzione e sono disponibili nel formato Prime, Selezione, Essenziale e Pensierino per adattarsi a ogni budget ed esigenza.

Se il bebè sarà per ora figlio unico, invece, le possibilità sono maggiori. Sia che desideriate fare un Pensierino o che abbiate la disponibilità per un regalo più importante evitate, se vi è possibile, i dispositivi digitali e i giocattoli sonori. Gli esperti sconsigliano gli schermi di qualsiasi genere prima dei 18 mesi e, in ogni caso, la sfera sensoriale di un neonato è incredibilmente sensibile: è facile sovraccaricarla con troppi colori, luci, suoni. Se avete un po’ di amore per i neogenitori forse è il caso di loro un favore e non fornire strumenti per sovrastimolare il piccolo.

Libri e giochi in grado di supportare il bambino nella sua crescita, invece, sono sempre adeguati. Tenete presente che durante i primi mesi di vita il bebè cambia costantemente e sta costruendo il suo modo di interagire con il mondo. Il regalo ottimale dovrebbe tenere in considerazione le necessità del piccolo appena nato e anche accompagnarlo più a lungo possibile nel suo sviluppo, fino a diventare – perché no! – un ricordo prezioso da conservare nel tempo. La collezione Per il Neonato è perfetta in questo senso, poiché le box che ne fanno parte sono pensate sia per essere un valido aiuto per i genitori nei primi, complessi, mesi dopo la nascita, sia per rimanere al loro fianco a lungo con dettagli a cui affezionarsi per la vita.

Una scelta sempre valida, infine, è quella di optare per qualcosa di utile. Per non regalare un oggetto necessario ma poco personale, oppure qualcosa che sembra utile ma non lo è così tanto, potete chiedere direttamente alla futura mamma di che cosa ha bisogno. Fate comunque attenzione, perché se questo è il suo primo bambino forse anche lei si troverà un po’ in confusione. La collezione Per il Bambino è adatta dalla nascita almeno fino al primo compleanno e contiene tanti accessori per le attività quotidiane che faranno piacere sia al piccolo che ai genitori. Questa opzione è particolarmente adatta se le circostanze vi portano a consegnare il vostro regalo quando il bebè ha già qualche mese, quando la cosa più importante da tenere presente è che ogni bambino ha il suo personale ritmo di sviluppo e che può essere una buona idea optare per accessori e prodotti adeguati ai primi anni di vita del bambino ma non legati a fasi precise del suo sviluppo. 

 

 

Photo by Nynne Schroder on Unsplash